Archivio della categoria: Works

Le finestre sul cortile, un progetto per e con le case popolari

Durante il primo lockdown, mentre eravamo tutti chiusi in casa e sui social molte erano le immagini di chi aveva grandi terrazzi, palestre, giardini o spazi grandi dove stare, il mio pensiero continuava ad andare a chi invece viveva nelle case Popolari. Così ho coinvolto i ragazzi di Shareradio, MM e una serie di amici per mettere in piedi un programma radio.

Le finestre sul cortile, un progetto per e con le case popolari

Durante il primo lockdown, mentre eravamo tutti chiusi in casa e sui social molte erano le immagini di chi aveva grandi terrazzi, palestre, giardini o spazi grandi dove stare, il mio pensiero continuava ad andare a chi invece viveva nelle case Popolari. Così ho coinvolto i ragazzi di Shareradio, MM e una serie di amici per mettere in piedi un programma radio.

9091

Dall’epoca della mia tesi, la 90/91 quella linea che si muove anche di notte e non sta ferma mai, ha sempre rapito la mia attenzione per il forte carattere antropologico inconsapevole che porta con sé. Esempio di internazionalità e di raccordo tra tante classi sociali, divide in un cerchio perfettamente simbolico centro e periferia. Per questo, durante l’elaborazione di Super il festival delle periferie, ho subito pensato di farne un progetto artistico

9091

Dall’epoca della mia tesi, la 90/91 quella linea che si muove anche di notte e non sta ferma mai, ha sempre rapito la mia attenzione per il forte carattere antropologico inconsapevole che porta con sé. Esempio di internazionalità e di raccordo tra tante classi sociali, divide in un cerchio perfettamente simbolico centro e periferia. Per questo, durante l’elaborazione di Super il festival delle periferie, ho subito pensato di farne un progetto artistico

L’homeless l’architetto e la città

Il Reale Albergo dei Poveri di Napoli fu progettato dall’architetto Ferdinando Fuga, su incarico del re Carlo di Borbone nel 1751. Il complesso fu finanziato da numerosi contributi devoluti da famiglie nobili ed enti religiosi. Questa grande struttura avrebbe dovuto

L’homeless l’architetto e la città

Il Reale Albergo dei Poveri di Napoli fu progettato dall’architetto Ferdinando Fuga, su incarico del re Carlo di Borbone nel 1751. Il complesso fu finanziato da numerosi contributi devoluti da famiglie nobili ed enti religiosi. Questa grande struttura avrebbe dovuto