Archivio della categoria: Progetti periferici

Un patto di collaborazione per animare il Quartiere La Spezia insieme a Gruppo Cap

Nel 2019 Gruppo Cap mi ha incaricato di lavorare e quindi coordinare un progetto di accompagnamento socio culturale per l’arrivo della loro nuova sede in Via Rimini con l’obiettivo di coinvolgere il quartiere

Un patto di collaborazione per animare il Quartiere La Spezia insieme a Gruppo Cap

Nel 2019 Gruppo Cap mi ha incaricato di lavorare e quindi coordinare un progetto di accompagnamento socio culturale per l’arrivo della loro nuova sede in Via Rimini con l’obiettivo di coinvolgere il quartiere

Le finestre sul cortile, un progetto per e con le case popolari

Durante il primo lockdown, mentre eravamo tutti chiusi in casa e sui social molte erano le immagini di chi aveva grandi terrazzi, palestre, giardini o spazi grandi dove stare, il mio pensiero continuava ad andare a chi invece viveva nelle case Popolari. Così ho coinvolto i ragazzi di Shareradio, MM e una serie di amici per mettere in piedi un programma radio.

Le finestre sul cortile, un progetto per e con le case popolari

Durante il primo lockdown, mentre eravamo tutti chiusi in casa e sui social molte erano le immagini di chi aveva grandi terrazzi, palestre, giardini o spazi grandi dove stare, il mio pensiero continuava ad andare a chi invece viveva nelle case Popolari. Così ho coinvolto i ragazzi di Shareradio, MM e una serie di amici per mettere in piedi un programma radio.

Re-thinking Piazzale della Cooperazione

Quando ho avuto occasione di coordinare il progetto di social housing Zoia per CCL, una sola cosa era rimasta in sospeso: la finitura del Piazzale antistante alle case. Così dopo tante interlocuzioni con l’Assessorato alla Partecipazione, al Commercio e all’Urbanistica, insieme a validi collaboratori, ho lanciato un concorso e in tre giorni abbiamo ridipinto e arredato una piazza aperta alla città.

Re-thinking Piazzale della Cooperazione

Quando ho avuto occasione di coordinare il progetto di social housing Zoia per CCL, una sola cosa era rimasta in sospeso: la finitura del Piazzale antistante alle case. Così dopo tante interlocuzioni con l’Assessorato alla Partecipazione, al Commercio e all’Urbanistica, insieme a validi collaboratori, ho lanciato un concorso e in tre giorni abbiamo ridipinto e arredato una piazza aperta alla città.

Super, il festival delle periferie a Milano

Dopo l’esperienza di Zoia, l’abitare popolare, venendo a conoscenza di un particolare quartiere periferico, conoscendone in particolare il potenziale fatto di reti, associazioni, singoli individui e gruppi informali, ho iniziato ad interrogarmi sulla narrazione mainstream che vuole sempre le periferie come luoghi solo al negativo. Così ho coinvolto una serie di professionisti e figure differenti per dare vita a Super, il festival delle periferie a Milano che doveva durare tre giorni e invece esiste dal 2015.

Super, il festival delle periferie a Milano

Dopo l’esperienza di Zoia, l’abitare popolare, venendo a conoscenza di un particolare quartiere periferico, conoscendone in particolare il potenziale fatto di reti, associazioni, singoli individui e gruppi informali, ho iniziato ad interrogarmi sulla narrazione mainstream che vuole sempre le periferie come luoghi solo al negativo. Così ho coinvolto una serie di professionisti e figure differenti per dare vita a Super, il festival delle periferie a Milano che doveva durare tre giorni e invece esiste dal 2015.

Bligny 42, la periferia è in centro

A  metà tra il moderno edificio progettato da Grafton Architects per ospitare l’Università Bocconi e la zona di Porta Romana, dove le case costano anche 5000 euro al metro, c’è il cortile di Viale Bligny 42. Circa 200 appartamenti, quattro scale, cinque piani. Il mio video racconto.

Bligny 42, la periferia è in centro

A  metà tra il moderno edificio progettato da Grafton Architects per ospitare l’Università Bocconi e la zona di Porta Romana, dove le case costano anche 5000 euro al metro, c’è il cortile di Viale Bligny 42. Circa 200 appartamenti, quattro scale, cinque piani. Il mio video racconto.

La nuova storia della tipografia Reali

L’incontro tra un tipografo e un grafico ha dato vita ad una nuova tipografia aperta ai giovani e alle nuove professioni. Il mio videoracconto.

La nuova storia della tipografia Reali

L’incontro tra un tipografo e un grafico ha dato vita ad una nuova tipografia aperta ai giovani e alle nuove professioni. Il mio videoracconto.